martedì 25 luglio 2017

Obiettivo: romanzo


Mariangela Ciceri
giornalista - scrittrice di gialli - direttore UnitreAlessandria
docente di scrittura creativa Università delle Tre Età
Autrice di: Prigioniera della paura (romanzo)
Ricatto silenzioso (romanzo)
Scrivere, raccontare, raccontarsi. Manuale e tecniche di scrittura creativa
per vedere tutte le mie pubblicazioni visita la pagina: i libri che ho pubblicato
 
 
Scrivere un romanzo rappresenta sempre una sfida.
È un lavoro lungo, complicato (diffidate da chi dice il contrario) che, se svolto con i giusti strumenti può dare moltissime soddisfazioni.
Chi di voi si è cimentato nell’esercizio precedente (scrivere un breve racconto) avrà avuto modo di sperimentare il processo creativo quando si è alla ricerca di una idea da narrare. Nel caso del romanzo a questo vanno aggiunti: il tempo dello scrivere (un romanzo non nasce e si conclude certo in due giorni), le ricerche, la rilettura, l’editing e la ricerca di un editore, questo perché se nel caso del racconto si può decidere di scrivere solo per il gusto di farlo, è difficile che ci si imbarchi nella stesura di un romanzo che non preveda di avere. Presto o tardi, dei lettori.
Gli elementi essenziali per un buon romanzo, oltre alla trama, sono:
  • le ambientazioni storiche e geografiche;
  • l’evoluzione dei personaggi (che non possono essere gli stessi all’inizio e alla fine);
  • le tre componenti di cui abbiamo parlato nella lezione scorsa (incipit, parte centrale e conclusione);
  • il ritmo narrativo;
  • il colpo di scena (che non è appannaggio solo del genere giallo);
  • il punto di vista narrativo (prima o terza persona);
  • i dialoghi (essenziali e pericolosi perché quando non ben costruiti scadono in una retorica senza soluzione);
  • la rilettura del testo (in un romanzo proprio per l’estensione del manoscritto non è possibile controllare tutto in unico giorno e tutti i giorni);
  • la correzione (parte complessa perché occorre essere oggettivi oppure affidare il lavoro a chi si occupa di editing)
 
Rispetto alla metodologia per la progettazione e la stesura, ognuno dovrebbe trovare la propria. Ciò che conta è decidere fin dall’inizio il genere e identificare con equilibro i personaggi principali da quelli secondari, in modo da dare a tutti loro la giusta consistenza e dedicare il tempo necessario al loro sviluppo.
 
Esercizio: scrivi il primo capitolo del tuo romanzo.
 
 
Testi Copyright © 2017 Mariangela Ciceri
- L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.
Le immagini Copyright © 2017 Brajda Bruno Gabriele
 
 

Nessun commento:

Posta un commento