domenica 27 maggio 2018

Creatività e gusto



Il cibo come ispirazione all'espressività narrativa 
6 lezioni on-line dal 31 maggio 2018

Si scrive soprattutto per comunicare (a  o agli altri) e non vi è comunicazione che non si avvalga anche dei sensi che sono una porta tra noi e il  mondo. 
il corso di propone di unire creatività e alimentazione al fine di riappropriarci dei vissuti, dei ricordi, del passato per arrivare, con un approccio autobiografico, ad esplorare il presente usando le percezioni  per narrare emozioni, creare personaggi, scrivere racconti.

Programma

C'era una volta: il dolce gusto delle fiabe e delle favole. Io davanti davanti alla casa di marzapane. 

I cibi della mia infanzia. Ricordare le persone attraverso  quello che mangiamo e come lo mangiamo. Io e il sapore acido: asprezza e acidità pungente  di un carattere scostante. Fastidio, odio e ostilità confessate da bambina/o alle pagine di un diario.

L'aspro: severo e brusco come un limone. Sublimare le emozioni sperimentando un linguaggio nuovo. Sapori e sentimenti dell'adolescenza. 

I pranzi delle feste: sapori e profumi fanno da sfondo a piccole, grandi storie, reali o fantastiche scritte per essere lette a Ferragosto in attesa di condividere la stessa tavola.

Amaro: il sapore di un elemento privo di zucchero. Da piccoli ci appassionavano le storie che sapevamo come sarebbero andate a finire. Riscrivere il copione di una storia amara che può essere zuccherata.

Un piatto indimenticabile: la ricetta del cuore raccontata ripercorrendo colori, odori, sapori ed emozioni che lo hanno accompagnato. 

Per informazioni: cicerimariangela@gmail.com 


Copyright © 2018 Mariangela Ciceri - L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via e-mail, saranno immediatamente rimossi


Nessun commento:

Posta un commento